Benanti – Sicilia IGT Edèlmio 2007

edelmioHo conosciuto questo produttore, lo scorso anno, durante una piccola vacanza sull’ Etna ed ero rimasto molto affascinato per il suo Etna Bianco Superiore (Pietramarina, di cui ne parlerò più avanti) così da decidere di acquistare altri prodotti della gamma.

Questo vino è ottenuto da un blend di 50% Carricante (vitigno autoctono siciliano) e 50% di Chardonnay coltivati nel versante nord ed est dell’ Etna.

Versando il liquido nel bicchiere si nota subito una limpidezza eccellente che mi fa pensare ad un vino che abbia conservato egregiamente la sua freschezza.

I sentori olfattivi sono molto intriganti e intensi e mi ricordano subito la frutta esotica, in particola mango e papaja. Le note fruttate vengono avvolte da un sentore di affummicato e salmastro quasi a ricordare una piacevole brezza marina.

Il sorso in bocca è piacevole, acidità appena accennata, buona struttura e discreta persistenza. Dopo il secondo sorso il palato è avvolto da una discreta sapidità che si conclude con un retrogusto mandorlato e di caramella alla frutta.

Un vino che reputo discreto, sicuramente non all’altezza dell’ Etna Bianco, mi sarei aspettato un po’ più di acidità, struttura e persistenza gustativa per un buon abbinamento con piatti di pesce un po’ complessi, lo trovo ideale per antipasti delicati caldi e freddi!

Questa voce è stata pubblicata in Degustazioni, Italia, Sicilia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *