Clarea – Valsusa DOC Signou 2009

clareaUno degli aspetti più belli del mondo del vino è quello di avere sempre qualcosa di nuovo da scoprire e imparare.

Una mattina  un mio “collega” di Università mi dice che sta studiando per perfezionare la produzione di un vino ottenuto dai suoi vigneti di Avanà.

Rimango perplesso perchè non ricordo di aver mai sentito parlare di quel vitigno e perchè penso anche alla zona in cui si trova, Chiomonte, un paese a circa 750 m. in Valsusa.

Faccio finta di niente e appena rientrato a casa cerco notizie sul web e scopro che l’Avanà è un vitigno piemontese molto raro e tipico, appunto, della Valsusa e che assomiglia un po’ al Gamay francese.

La curiosità raggiunge altissimi livelli e il giorno dopo mi faccio portare una bottiglia da assaggiare.

Il colore è di un bel rubino molto scarico e brillante, bellisimo alla vista.  Appena portato al naso subito un gioco di profumi fruttati e floreali, note di fragola e lavanda, piacevolissime; poi sentori leggermente erbacei e un po’ speziati con vago ricordo del pepe rosa.

In bocca è un vino semplice di ottima freschezza e sapidità, i tannini sono leggermete accennati quasi abbiano paura a saltare fuori, discreta la struttura e ottima la beva.

Una scoperta che mi ha interessato molto e che mi piacerebbe approfondire perchè mi sono trovato davanti un vino raro , particolare, piacevole e credo un buon amico per accompagnarti durante un pasto quotidiano.

Questa voce è stata pubblicata in Degustazioni, Italia, Piemonte e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *