Produttori, voi cosa fareste?

tappo-sugheroVorrei capire…

E’ la vigilia di Capodanno e la sera avrò amici a cena, so che a loro piace il Barbaresco, quindi mi fiondo in cantina e tra le bottiglie trovo un Barbaresco di F.ll Cigliuti, Vigne Erte 2003 regalatomi qualche anno fa. “Ho fatto la scelta giusta!”, penso tra me e me.

Torno a casa, preparo il decanter, apro la bottiglia, con una sorta di emozione simile a quella di un bambino di fronte ad uno dei suoi giochi preferiti, e appena avvicino il tappo, intatto, al naso resto stupito da un sentore intensissimo, appunto, di tappo!
Inizia la delusione, verso nel bicchiere e purtroppo anche il vino ha quello sgradevole sentore di tappo sia all’olfatto che al gusto. Peccato, ma insistente lascio la bottiglia aperta con l’intenzione di riassaggiare più tardi e vedere l’evolversi di quel terribile odore.
Dopo 1 ora buona  non è cambiato nulla e cerco di consolarmi pensando che comunque può capitare e ogni bottiglia è una sorpresa!
Cambio vino e mi sposto a Boca (NO) con Le Piane Boca 2004, sempre a base Nebbiolo, eccellente…ma questo è un altro discorso.

Decido di mandare un’ e-mail al produttore spiegando l’accaduto e chiedendo quale poteva essere la soluzione.

Ricevo una risposta che mi ha lasciato perplesso e di cui scrivo alcuni passi:

Purtroppo il tappo è sempre un dilemma. Noi spendiamo sempre di più nei tappi in cerca della massima qualità, ma talvolta accade; il 3% non è contestabile al fornitore. Quando una bottiglia sa di tappo appena stappata, non migliora con i giorni, anzi l’ossigenazione fa si che anche questo sentore si sviluppi ulteriormente.

Non ho più 2003, ma può trovare il 2008 Vigne Erte all’enoteca xy (nota enoteca di Torino di cui ometto il nome volontariamente)”

A questo punto vorrei sapere come vi sareste comportati soprattutto voi produttori.

E’ una risposta lecita che dovevo aspettarmi, oppure no?
Ho sbagliato io a mandare l’e-mail non avendo acquistato direttamente dal produttore?

Vorrei capire…

Questa voce è stata pubblicata in Degustazioni, Italia, Piemonte e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *