Tenuta le Querce – Aglianico del Vulture DOC Rosso di Costanza 2000

rosso-di-costanzaCi troviamo a Barile (PZ), alle pendici del Vulture, uno dei più importanti paesi per la produzione dell’ Aglianico del Vulture.

Tenuta le Querce, azienda di proprietà della famiglia Pietrafesa, produce questo vino che ho avuto modo di degustare dopo 10 anni,  infattti è una vendemmia 2000.

Dal colore non si direbbe affatto che siano passati quegli anni perchè è un rubino molto fitto ed ancora brillante, soltanto sull’unghia,nel bicchiere, si nota una leggerissima tendenza al granato.

Portando il bicchiere al naso sono subito netti  sentori e profumi terziari, accentuati dall’evoluzione del vino. I profumi sono molto complessi ed è emozionante scoprirne sempre di nuovi ogni volta che si fa roteare il liquido all’interno del bicchiere.

La liquirizia è molto persistente, il caffè, soffi balsamici e poi i classici sentori di confettura. All’inizio anche una nota legnosa e leggermente erbacea. Continuando a roteare si ha anche una certa sensazione di terrosità.

In bocca ha conservato la sua freschezza e l’ acidità è ben marcata, è un vino di buona struttura con un tannino deciso ma fine ed elegante, probabilmente smussato dagli anni. Sul finale, molto persistente e leggermete amaragnolo, ritorna in mente la liquirizia una una leggera nota di caffè tostato che rendono la chiusura di questo vino molto piacevole.

Un buon Aglianico che ha retto bene i 10 anni e che ti porta a far conoscere il bellissimo territorio del Vulture.

Questa voce è stata pubblicata in Basilicata, Degustazioni, Italia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *